Che cosa prodotti chimici vengono utilizzati per purificare l'acqua potabile?

Che cosa prodotti chimici vengono utilizzati per purificare l'acqua potabile?

Introduzione

Purificare l'acqua potabile comporta la rimozione di eventuali contaminanti dall'acqua che può causare danni o che possono mettere livelli sopra i livelli federalmente affidati all'origine impostato per taluni prodotti chimici e minerali naturali. I metodi di purificazione variano a seconda della zona e quali minerali e prodotti chimici sono più prominenti in fonte d'acqua, ma di solito implicano l'uso di prodotti chimici.

Clorammine

Le clorammine e altri cloro come prodotti chimici sono il modo più comune per purificare l'acqua potabile. Cloro puro è anche un prodotto chimico comunemente usato, ma può essere tossico se gestiti nel modo sbagliato o è presente in troppo elevato dei livelli. Sia cloro e clorammine lavorano per uccidere i batteri e altre sostanze nocive che possono essere trovati in fonti di acqua potabile.

Biossido di cloro

Biossido di cloro è un altro break fuori dal cloro che può essere usato per trattare e purificare l'acqua potabile. Tuttavia, non serve più come spesso a causa sia della volatilità del gas che produce (che è facilmente combustibili), e perché solleva i livelli di clorite passato i livelli raccomandati dal governo degli Stati Uniti.

Perossido di idrogeno

Perossido di idrogeno è un'altra sostanza chimica che viene spesso aggiunto all'acqua potabile per purificarla. Perossido di idrogeno è di solito combinato con un attivatore chiamato acido formico e funziona bene su protozoi nocivi e agenti patogeni nel rifornimento idrico. Tuttavia, esso richiede più tempo per purificare l'acqua rispetto al cloro e può diventare un fitotossina (o un veleno di pianta in grado di uccidere gli esseri umani in un dosaggio abbastanza alto) se non utilizzati correttamente. Cambia anche i livelli di pH dell'acqua, che richiede ulteriori prodotti chimici per restituire il pH alla normalità.